27 dicembre 2006

Il panico eccessivo del gatto

Il panico eccessivo del gatto.

Aggiornamento (3.6.2007): ricevo prove inconfutabili che il gatto è stato inserito con Photoshop. Mi scuso con gli amici della natura, invitandoli peraltro a considerare il carattere essenzialmente illusorio dell'esistenza.

9 commenti:

  1. Povera bestiola: refrattaria all'acqua perfino più della sottoscritta (le auguro, a differenza mia, di saper nuotare!). Un abbraccio a tutti e bentrovati dopo i bagordi natalizi.

    RispondiElimina
  2. Ora con le unghie bucherà il gommome e... puf!
    Era un panico giustificato.
    E' inutile: il sesto senso dei gatti è inconfondibile.

    RispondiElimina
  3. Ma che panico! Quella è chiaramente la fase di distensione dopo il rilascio dal trapolino, che prelude ad un triplo carpiato ritornato con voltigement finale e ingresso perfetto, né scarso né abbondante. Coefficiente 3.8, peraltro.

    RispondiElimina
  4. Ladra di caramelle, un abbraccio anche a te. Comunque, se il gatto non sa notare è nei guai: le capacità di navigazione e recupero dell'uomo in mare delle bambine non mi ispirano fiducia.
    Gloriamundi, non ti seguo, il gatto starebbe fuggendo dalle sue stesse azioni future? Non è che stai studiando l'esame di "Teoria e pratica dei multiversi", per caso?
    V, ti vedo espertissimo. Io ne so poco, ma avevo notato che lo stile del tuffo era ammirevole.

    RispondiElimina
  5. Non solo i topi abbandonano la nave in pericolo: anche i gatti.

    RispondiElimina
  6. Loforestieroprolisso27/12/06 17:27

    Se venissi scagliato io nell'universo a cagione di un'avversa fortuna (o della stupidità mia o di altri che avesse precluso l'ausilio delle cinture di sicurezza o qualunque altro strumento di ritenzione) non sarei un molto più posato.

    In alternativa il gatto è il pilota in incognito di un robottone giapponese: con classico gesto estremamente plastico e scenografico, nonostante la spartana autarchia del metodo di lancio, si accinge a prender posto nella gabina di pilotaggio.

    RispondiElimina
  7. Ha ragione Loforestieroprolisso: presto qualcuno gli lanci i componenti.

    RispondiElimina
  8. Sgrignapola, LoForestieroProlisso: giusto! Jeeg Robot d'Acciaio! Quanti ricordi...

    RispondiElimina
  9. Cacchio, è vero!
    Anche il canotto ha proprio la forma del Big Shooter.
    Resta solo da capire quale delle tre bambine è Niva.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.