10 febbraio 2007



La settimana del sesso (bonus del sabato).
Lo spanking del gatto.

14 commenti:

  1. Non lo nascondo.
    Sono rimasta a bocca aperta guardando questo video.

    O_o

    RispondiElimina
  2. Loforestieroprolisso10/2/07 09:42

    Dico, un minuto e mezzo? E Non certo leggerissima. Dev'essere una cosa abituale, lo strabilio è legittimo.

    A meno che il vostro occhio accecato dal trave laicista vi abbia fatto scorgere una devianza sessuale laddove la realtà è invece di profonda fede e devozione (stando a quel che dicono praticanti e sponsor, almeno).

    Anche i gatti peccano, giusto?

    RispondiElimina
  3. la gattina è davvero contenta della cattiveria del suo convivente umano. bellissimo video.

    RispondiElimina
  4. All'inizio mi è sembrata una cosa divertente, poi sono rimasto disgustato da questa manipolazione anzi dall'idea stessa della manipolazione.

    Avrei fatto volentieri a meno di questo bonus ma, comunque, mi piace molto questo blog.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Gloriamundi, il mio momento preferito è quando il gatto si volta e dice "mwuu", che nel linguaggio dei gatti significa "ancora".
    Loforestieroprolisso, no, credo non pecchino. Per peccare ci vuole il libero arbitrio, che a sua volta presuppone l'anima razionale. I gatti non vanno oltre l'anima appetitiva, dicono i teologi. Sui flagellanti, si sa che erano masochisti sessuali che, a causa dello spirito repressivo dell'epoca, dicevano di voler soffrire per amore di Dio. Sarà un caso, ma col progredire della libertà sessuale i flagellanti sono scomparsi.
    Porph: grazie. Sapevo che voi padroni di gatti avreste apprezzato.
    Frank: grazie, sono contento che il blog ti piaccia. Quanto al gatto: gode e fa tutto di sua volontà. Dove sarebbe la manipolazione? Se pensi che sia ammaestrato, non conosci i gatti.

    RispondiElimina
  6. HEhehehe e' pazzesco!!!
    Ben l'ha visto e ha detto che se provo a farlo su di lui mi viene a mangiare le dita dei piedi la notte...;)

    M.

    RispondiElimina
  7. Maria, come fa Ben a sapere che non gli piace se non ha mai provato. Io qualche palettatina gliela darei.

    RispondiElimina
  8. Da notare anche la pelliccia di latex.

    RispondiElimina
  9. Sgrignapola: vero. D'altronde, o queste cose si fanno sul serio o è meglio non iniziare neanche.

    RispondiElimina
  10. Ciao Filter, ognuno è sempre libero di pensarla come vuole ma, visto che ho passato gli ultimi 40 anni con i gatti, penso di capirne qualcosa :-)

    RispondiElimina
  11. Frank: quindi mi stai dicendo che è ammaestrato?

    RispondiElimina
  12. Faro' notare alla classe (non osate dirlo, vero?) che quando non ci sono, il livello sale ;-)
    Porph. meno male, non l'hai detto in francese la tua prima frase perché sembrerebbe uscita da un film "olé olé" ;-). Bella la tua riferenza a Woody Allen... Che cultura, sempre a sguianare più veloce della tua ombra [riferenza a LuCKy LuCK... ;-)... scusa nonostante le tue lezioni del weekend, le battute sceme tornano in me come un riflesso condizionato ;-)]

    RispondiElimina
  13. Diciamo condizionato, hai presente i cani di Pavlov?

    RispondiElimina
  14. Frank: appunto, i "cani" di Pavlov. Secondo me non è un caso se non abbiamo mai sentito parlare dei gatti di Pavlov.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.