15 ottobre 2007

Millepiedi che non ha capito

Millepiedi che non ha capito.

19 commenti:

  1. "Ma questa strada è a senso unico? Diamine, con tutti questi cantieri aperti non si capisce più niente!"

    RispondiElimina
  2. Gli hanno appena detto che ha una scarpa slacciata.

    RispondiElimina
  3. Forse sta giocando a monopoli: probabilità o imprevisti?

    RispondiElimina
  4. Irene: beh, il millepiedi ha un vecchio conto in sospeso col codice della strada; pensa che, a causa dei mille piedi, volevano classificarlo come "veicolo eccezionale" e imporgli di farsi precedere e seguire dalle bandierine.
    V: :-)
    Porph: :-) Ho in mente un paio di persone che comincerò a chiamare così.
    GlitterVictim: devo drammaticamente confessare che non conosco le regole di quel gioco.
    Maria Teresa: decisamente. ;-)

    RispondiElimina
  5. I dubbi amletici del millepiedi: da dove vengo? Dove sto andando? Fondamentalmente domande senza capo nè coda.

    RispondiElimina
  6. Ladra di caramelle: infatti. Per quello i millepiedi spagnoli le domande le fanno in coppia.

    RispondiElimina
  7. Sgrigna, adesso capisco tutti quei voti. Un millepiedi può compilare cinquecento schede alla volta! I voti di Adinolfi, per dire, vengono tutti da otto millepiedi.

    RispondiElimina
  8. L'errore di Gawronski allora è stato quello di fare campagna elettorale tra gasteropodi?

    RispondiElimina
  9. V, credo che il suo errore sia stato fare la campagna elettorale.

    RispondiElimina
  10. Niente è come sembra, in questo posto.

    RispondiElimina
  11. Deb: dici in questo blog?

    RispondiElimina
  12. Deb, adesso è tutto chiaro.

    RispondiElimina
  13. Deb, dici che il millepiedi è giunto qui "Tra rischi indicibili e traversie innumerevoli"?

    RispondiElimina
  14. ...e parlando francese ;)

    RispondiElimina
  15. Un giorno spiegherete anche a me.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.