14 maggio 2008

Gatto in castigo

Gatto in castigo.

11 commenti:

  1. ...e che medita vendetta, aggiungerei!

    RispondiElimina
  2. Destynova14/5/08 15:56

    Stai ponderando quello che sto ponderando io, Pink?

    RispondiElimina
  3. Selene: non vorrei essere il divano di chi ha inflitto il castigo.
    Desty: prego, eh, fate pure come se non ci fossi.

    RispondiElimina
  4. Lo stesso divano che è costato il castigo al gatto, per altro..
    I gatti sanno essere fastidiosamente reiteranti, soprattutto quando fanno le ripicche.

    RispondiElimina
  5. Filter, scusa, credo che destynova stia citando un'espressione tipica di Pinky and The Brain (in italia Mignolo e Prof), che però sono due topi.

    Da parte mia, immagino che possa uscire da dietro a quel vetro solo legato molto bene

    RispondiElimina
  6. Destynova15/5/08 16:56

    Pensavo si capisse la citazione. Il gattone ha la stessa espressione di Brain (Prof in Italia) quando pensa ad un piano per la conquista del mondo ... o quando fallisce puntualmente.

    Ok, e' un topo, ma non facciamone una questione di razza...

    RispondiElimina
  7. Destynova, certo che si capisce, è solo che il Prof. Filter mica conosce il mileu culturale di noi gggiovani*

    *(ho 34 anni, Filter abbi pietà)

    RispondiElimina
  8. Selene: mi sembra la storia di Israele e i palestinesi.
    Desty: scusami, credevo che stessi abusando di questo blog per mandare messaggi alla tua amica Pink. Mi sembrava strano, in effetti.
    V: capisco che sono le tue ultime occasioni per dire "noi gggiovani", quindi non infieriro'.

    RispondiElimina
  9. è una procedura standard di catarsi.

    RispondiElimina
  10. è un gattone mammone

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.